edizione Nazionale
WTE Unesco, l’edizione 2017 si sposter√† a Siena
notizia pubblicata 26 Settembre 2016 alle ore 13:25 nella categoria Beni culturali

La prossima edizione del Wte Unesco si terrà a Siena nella seconda metà di settembre 2017, al Santa Maria della Scala. L’ufficializzazione della notizia è arrivata durante l’inaugurazione dell’edizione 2016 del World Tourism Expo a Padova, alla presenza di Ilaria Borletti Buitoni, sottosegretario alla Cultura; Matteo Cavatton, assessore al Turismo del Comune di Padova; Bruno Valentini, sindaco di Siena; Sonia Pallai, assessore al Turismo e Marco Citerbo, direttore del salone.

Dopo Assisi e Padova sarà Siena ad ospitare la kermesse che mette in vetrina i siti e beni patrimonio dell’umanità, occasione di incontro diretto tra domanda e offerta di turismo oltre che momento di approfondimento e di confronto sul turismo culturale e responsabile.

“Sentiamo molto la responsabilità di questo progetto -ha detto il Bruno Valentini – perché è una sfida culturale, ma anche economica per la salvaguardia dei beni Unesco. Come amministrazioni abbiamo l’obbligo di mantenere i beni Unesco e di salvaguardarli non solo per noi e i nostri cittadini, ma anche per il resto dell’umanità”.

“Siena non ha mai ospitato un salone di queste caratteristiche -ha spiegato Sonia Pallai- e siamo certi che il Wte Unesco possa essere un’occasione unica sia per promuovere l’immagine di Siena e della Toscana a livello internazionale, sia per rendere i nostri concittadini ancora più consapevoli di vivere in un luogo privilegiato, considerato patrimonio dell’intera umanità”.

“Riteniamo che il Wte Unesco sia strategico nella promozione turistica della nostra regione -ha affermato Alberto Peruzzini, direttore di Toscana Promozione Turistica- può essere considerato un volano per la promozione turistica di tutto il territorio, a partire dai 7 siti Unesco che abbiamo”.

Importante anche il ruolo dell’Associazione Beni Italiani Unesco, presieduta da Giacomo Bassi, sindaco di San Gimignano, altro sito Unesco del territorio senese. “Il salone – ha detto Bassi – rappresenta per le amministrazioni che fanno parte dell’associazione un importante momento di riflessione e di approfondimento. Non è un caso che inauguriamo quest’anno un percorso di formazione per le scuole, con l’obiettivo di aprire l’animo dei nostri ragazzi a quei valori di cui i siti Unesco sono il racconto.”

“Quando abbiamo avuto l’idea del salone con l’allora presidente dell’Associazione e ex Sindaco di Assisi Claudio Ricci -ha spiegato Marco Citerbo – il nostro scopo era di farne un’occasione di valorizzazione e promozione della città ospite, che grazie al salone si fa conoscere ancora di più da operatori e giornalisti di settore. Siamo felici di poter organizzare il salone a Siena, dopo questi tre anni a Padova, dove continueremo comunque a portare avanti iniziative di promozione Unesco. Adesso ci metteremo subito a lavoro – ha concluso Citerbo – per questa prima edizione senese”. www.worldheritagetourismexpo.com