edizione Nazionale
Anche gli Albergatori veneziani chiedono l’istituzione del Ministero del turismo
notizia pubblicata 27 settembre 2006 alle ore 08:10 nella categoria Territori

Gli albergatori veneziani (Ava) chiedono l’istituzione del ministero del turismo, prevista da una proposta di legge gia’ presentata alla Camera e trasversale ai vari partiti dello schieramento politico. Al nuovo ministero verrebbero assegnate competenze di coordinamento, rapporti con l’Unione Europea, promozione unitaria dell’immagine dell’Italia all’estero, elaborazione di indirizzi generali delle politiche turistiche in accordo con le regioni. ”Ora – spiega Claudio Scarpa, direttore dell’Ava – tocca al Governo dare priorita’ a questo progetto. Per parte nostra da oggi ci consideriamo mobilitati. Abbiamo gia’ deciso di trasformare, nel caso il Governo non soddisfi questa esigenza
della categoria e dei cittadini, la prossima giornata mondiale del turismo (27 settembre) in una giornata di protesta della categoria con iniziative di grande impatto”. ” Il turismo in Italia – ha aggiunto Scarpa – e’ sempre stato considerato la Cenerentola dell’economia. Il settore, invece, vale il 12 % del Pil, introita 30 miliardi di euro annui e coinvolge 2 milioni di occupati. Viviamo – continua il direttore dell’Ava – un momento che non definirei di crisi, ma di transizione. Una situazione difficile che necessita di una
regia nazionale, sia pure rispettosa delle competenze regionali. Chiediamo quindi a viva voce l’istituzione del ministero dl Turismo. Con noi – ha concluso – c’e’, secondo quanto indicato dall’indagine Federalberghi-Nexus, il 68% degli italiani, contro il 15% che esprime contrarieta’ a tale proposta”.