edizione Nazionale
Low cost sul lungo raggio, per gli italiani ora il viaggio dei sogni è possibile
notizia pubblicata 05 dicembre 2017 alle ore 12:07 nella categoria Turismo

Il 2017 è stato l’anno della consacrazione dei voli low cost a lungo raggio tanto da far registrare un incremento rispetto al 2016 del 29% sulle prenotazioni di voli intercontinentali da parte degli europei. È questo uno dei dati clou della seconda edizione della ricerca “European Traveller Insight Report” condotta da eDreams ODIGEO su 18 milioni di clienti presenti in 43 nazioni.

E gli italiani sono tra i primi in Europa ad avvalersi di vettori low cost per voli lunghi, con un aumento del 16% rispetto al 2016. La competitività del mercato ha innescato un abbassamento di prezzi che ha reso più accessibili destinazioni lontane. In particolare, gli Stati Uniti hanno visto diminuire sensibilmente i costi delle tratte transatlantiche: Miami e Los Angeles hanno perso, infatti, rispettivamente il 12% e il 17% nel prezzo dei biglietti. Questa importante novità ha influenzato anche la classifica delle mete con miglior prospettiva di crescita per il 2018: i nostri connazionali, infatti, inseriscono ai tre primi posti di questo ranking due città raggiungibili con voli a lungo raggio: Tokyo con un +517% di prenotazioni al primo posto e Los Angeles con un +298% al terzo. Considerando, invece, la speciale classifica delle destinazioni a lungo raggio con un maggiore aumento di viaggiatori italiani per il 2018, si scopre che queste due città sono seguite da New York (+ 97%), Miami (+92%) e Dubai (+91%).

Per quanto riguarda l’Italia, invece, il nostro patrimonio culturale attira l’interesse turistico di tutta Europa: Roma si posiziona al sesto posto della top ten delle località più amate dai viaggiatori europei di quest’anno, confermandosi un grande classico del turismo internazionale.

Un’altra novità introdotta con l’arrivo di voli economici a lungo raggio è la scoperta di nuove mete turistiche a livello mondiale. La competitività ha, infatti, stimolato nel 2017 flussi turistici dall’Europa verso destinazioni come Punta Cana, in Repubblica Domenicana, che ha registrato un aumento di viaggiatori del 147%, o in Asia verso Nuova Delhi (+103%) e Bogotà (+62%). Hanno accolto maggiori flussi di viaggiatori Praia (Capo Verde), Havana (Cuba) e Cape Town (Sudafrica). La convenienza dei biglietti dei voli intercontinentali low cost ha influenzato anche le previsioni per le mete di tendenza per il 2018, la cui classifica vede nelle prime tre posizioni destinazioni lontane:       Singapore +163%; San Francisco +158% e Johannesburg +156%.

Infine, la ricerca evidenzia che la quantità di europei che prenotano tramite agenzie online su un dispositivo mobile è più che raddoppiata nell’ultimo decennio, aumentando del 124%.