mercoledì, 8 Dicembre 2021

Caltagirone promossa a pieni voti dalla delegazione coreana

Ieri in Municipio l’incontro fra il sindaco e i dieci funzionari nordcoreani

Il sindaco di Caltagirone Francesco Pignataro ha ricevuto ieri pomeriggio, in Municipio, una delegazione di funzionari governativi della Repubblica popolare democratica di Corea, in Sicilia sino al 31 ottobre per uno “study tour” realizzato nell’ambito dei programmi di cooperazione e interscambio promossi dal ministero Affari esteri dello Stato italiano.
Il sindaco si è soffermato sulle principali iniziative promosse in questi anni a Caltagirone e nel Calatino, indicando nel turismo, nell’agricoltura e nell’artigianato i settori nevralgici, “sui quali si è molto investito e ci si continua a scommettere – ha detto – specie grazie agli strumenti della programmazione negoziata, fra cui il Patto territoriale, il Pit e Urban II”. In particolare, Pignataro ha sottolineato “la notevole crescita della ricettività alberghiera ed extralberghiera avutasi in questi anni, i buoni risultati centrati attraverso alcune iniziative innovative come i contributi per le facciate del centro storico e ad altre nel comparto dei servizi sociali, dall’assegno civico, all’assegno servizi ai vigili in carrozzella. Non ci può essere sviluppo – ha spiegato il sindaco – se non si rafforzano la coesione e la solidarietà sociale”.
Gli appartenenti alla delegazione nord-coreana (dieci funzionari), che erano accompagnati da un funzionario del Consorzio per la formazione internazionale (Cfi) di Roma e da un rappresentante di “Emis Formazione” di Siracusa, hanno espresso apprezzamenti per Caltagirone, di cui hanno visitato il Museo della ceramica e il centro storico riconosciuto dall’Unesco quale patrimonio dell’umanità, e sottolineato di avere tratto “utili elementi di analisi e approfondimento dalla lezione – testimonianza del sindaco calatino”.

News Correlate