mercoledì, 20 Gennaio 2021

Delta Airlines, settimana decisiva per accordo con i piloti

La terza compagnia americana senza intesa rischia la bancarotta

Resta problematica la situazione delle principali compagnie aeree americane. Dopo l’nnuncio si bancarotta fatto nei giorni scorsi da Us Airways, ora anche Delta Airlines, la terza compagnia aerea degli Stati Uniti, se vorrà evitare la
Bancarotta dovrà raggiungere un’intesa con i suoi piloti in materia di repensionamento e tagli ai costi ”entro la fine della settimana”. A sostenerlo è l’amministratore delegato della società, Gerald Grinstein, intervenuto alla presentazione, a New York, dei tre nuovi membri dell’alleanza Sky Team , Klm, Northwest Airlines e Continental Airlines. ”Ovviamente – ha osservato in risposta alle domande dei cronisti – cerchiamo di evitare la bancarotta. Per questo abbiamo presentato, nei giorni scorsi un piano di ristrutturazione e siamo in discussione con i piloti” al fine di stringere un accordo in materia di riduzione dei costi e di prepensionamenti. ”Abbiamo avviato colloqui – ha aggiunto – e speriamo di raggiungere l’obiettivo entro la fine della settimana: se riusciamo a convincere i piloti saremo in grado di evitare la bancarotta”.
Proprio l’8 settembre, la compagnia aerea statunitense aveva svelato i punti cardine di un piano di riorganizzazione incentrato su forti tagli alle spese e alla forza lavoro. Entro i prossimi 18 mesi – era stato spiegato – verranno
eliminati tra i 6.000 e i 7.000 impieghi in modo da avviare una riduzione dei costi che permetta, insieme al taglio dei benefit attualmente concessi e all’abbassamento del 15% dei costi per il management, di risparmiare 5 miliardi di dollari entro il 2006.

News Correlate