mercoledì, 14 Aprile 2021

Fai, nel cuore degli italiani i paesaggi d’acqua

Stretto di Messina, Lampedusa, e il lago di Pergusa tra i preferiti

La spiaggia dei Conigli a Lampedusa è uno degli scorci ambientali più amati dagli italiani. D’altronde perché un luogo entri nel cuore dei nostri connazionali questo deve essere legato in qualche modo alla presenza dell’acqua. Ed ecco perché nel terzo Censimento dei “Luoghi del cuore”, organizzato dal Fondo per l’ambiente italiano in collaborazione con Banca Intesa, spuntano tratti di costa, cascate, fiumi e laghi. “Il referendum – dice il Fai – rivela un’Italia affascinata e sentimentale, gelosa delle proprie bellezze e pronta a difenderle anche attraverso uno sforzo collettivo”. E tra i luoghi del cuore “d’acqua”, c’è anche lo Stretto di Messina, sostenuto da moltissimi cittadini contrari alla costruzione del ponte che collegherebbe la Sicilia con la Calabria, proprio perché deturperebbe l’ambiente, non tenendo conto degli effetti sulla fascia costiera, le acque marine e la fauna locale. La Baia dei Turchi, a Otranto è stata citata come uno dei pochi angoli di spiaggia rimasti incontaminati sul litorale adriatico salentino così come la spiaggia della Pelosa a Stintino, una delle spiagge più belle della Sardegna, o la Cala Azzurra dell’Isola di Favignana a Trapani con la caratteristica sabbia rosa, la spiaggia dei Conigli a Lampedusa, quella di Roccella Ionica in provincia di Reggio Calabria. Tra i laghi, segnalazioni per lo specchio d’acqua di origine vulcanica di Pergusa, a pochi chilometri da Enna, il solo lago propriamente naturale ormai presente in Sicilia. Molte le segnalazioni per le cascate: dalle Cascata delle Marmore nel tratto del Fiume Nera a Terni, inserita in uno scenario naturale di incomparabile bellezza alla cascata delle due Rocche a Corleone formata dal salto delle acque del Fiume Corleone, che forma un suggestivo laghetto naturale e che attraversa il ponte Arabo del XI sec. d.C.

News Correlate