mercoledì, 23 Settembre 2020

Framon, tra 18 mesi riaprirà l’Hotel Capuccini di Amalfi

Convenzione tra Comune e società, che h investito 18 Mln di Euro

Dopo due secoli, e anni di battaglie legali, il celebre hotel dei Cappuccini di Amalfi ha cambiato proprietari. Giovedì presso la Sala Morelli della Casa comunale amalfitana è stato siglato l’accordo con la consegna delle chiavi dell’albergo ai rappresentanti della società ‘Framon Hotel’ di Messina che lo scorso anno hanno vinto la gara d’appalto per la gestione di uno degli alberghi – un ex convento – considerati tra i più famosi d’Italia e che ha ospitato Capi di Stato e celebrità da tutto il mondo. Si è conclusa così dopo oltre 20 anni la vertenza giudiziaria tra il comune di Amalfi e gli ex gestori del famoso hotel Cappuccini. Una battaglia combattuta a colpi di carta bollata che ha visto contrapposte da un lato le amministrazioni locali che si sono susseguite nel tempo e la famiglia Aielli che per oltre 2 secoli ha gestito il prestigioso e storico immobile. ”E’ un giorno memorabile – ha detto Antonio De Luca – sindaco di Amalfi – non solo per noi amministratori ma, soprattutto per l’intera popolazione amalfitana che dopo molti anni rientra in possesso di un bene tramandato dai nostri padri. Ma è un giorno memorabile anche per i lavoratori della precedente gestione che con la rinascita della struttura riavranno un posto di lavoro qualificato”. ”Siamo sicuri – ha aggiunto il primo cittadino – che la ‘Framon’ con un investimento di 18 milioni di euro farà dell’ex convento una delle strutture più belle del mondo”’. Queste le condizioni per gestire l’hotel sancite dalla gara d’appalto vinta dagli imprenditori siciliani: ristrutturazione dell’immobile per una spesa di 12 milioni di euro; per i primi 2 anni la Framon verserà un canone di affitto simbolico circa 140 milioni di vecchie lire che diventeranno in seguito 200 mila euro annuali; la nuova struttura che otterrà le 5 stelle assumerà 100 persone come lavoratori a contratto indeterminato. ”Ringraziamo l’amministrazione comunale di Amalfi per la fiducia e la possibilità offertaci di integrare nella nostra catena alberghiera una perla del patrimonio storico nazionale –
ha detto Franco Enzoli, direttore generale della Framon – entro 18 mesi l’albergo sarà riaperto mentre, nei prossimi 60 giorni lavoreremo alla presentazione della progettazione definitiva”.

News Correlate