mercoledì, 20 Gennaio 2021

Trasporto aereo: guardie a bordo anche in Gran Bretagna?

L’ipotesi allo studio del Governo Blair

Guardie armate in borghese pronte ad intervenire per fermare eventuali dirottatori presto potrebbero
viaggiare sugli aerei di linea. Il piano è attualmente allo studio del governo di Londra che sta valutando nuove misure di sicurezza dopo aver ricevuto dai servizi segreti avvertimenti su una possibile minaccia terroristica contro la Gran Bretagna. Il ministro degli Esteri David Blunkett e quello dei Trasporti Alistair Darling stanno discutendo con le maggiori compagnie aeree l’introduzione dei così detti marescialli dell’aria. Già se ne era parlato dopo gli attacchi dell’11 settembre, ma l’idea era stata accantonata. Ora è tornata alla ribalta dopo l’attentato di Mombasa e il contestuale tentativo di abbattere con dei missili un aereo israeliano. Se il piano allo studio del governo andrà avanti, all’inizio i cosiddetti marescialli dell’aria viaggerebbero solo sulle rotte transatlantiche. Poi, se l’esperimento funzionasse, verrebbero estesi a tutti i voli. Le compagnie aeree sono favorevoli al piano, anche se non sembrano entusiaste. La sicurezza dei voli e dei passeggeri sono la nostra preoccupazione, se il governo ritiene che servano guardie armate a bordo, siamo pronti ad accettarle, hanno fatto sapere British Airways, British Midland e Virgin.

News Correlate