venerdì, 16 Aprile 2021

Alitalia, il Sult perde il ricorso sul diritto sindacale

Ciononostante restano confermate le iniziative previste per i prossimi giorni

Il pretore di Roma ha respinto il
ricorso del Sult nella vertenza che opponeva la sigla sindacale
all’Alitalia sulla legittimita’ della sospensione dei diritti
sindacali. E’ quanto comunica lo stesso Sult che, in una nota,
ribadisce le proprie posizioni dal punto di vista giuridico,
sindacale e politico.
Dal punto di vista giuridico il Sult afferma che il dissenso
sul piano industriale non puo’ bastare a negare l’accesso ai
diritti sindacali. Sul piano sindacale sottolinea che ”gli
accordi sul piano industriale e l’intesa sulla stesura
definitiva dell’accordo del 18 agosto sono risultati vani ai
fini della loro efficacia per il risanamento di Alitalia” e che
l’azienda sta tentando di ”riformulare il piano” perche’
richieste di modifiche sono giunte, oltre che dal Sult, anche da
banche, Ue e Governo. Quanto alla politica, il Sult sollecita
”una legge di modifica dei requisiti di accesso ai diritti
sindacali di cui al Titolo III dello Statuto dei lavoratori”.
Infine, tutte le iniziative previste dal Sult per i prossimi
giorni restano confermate. ”E’ volonta’ manifesta di Alitalia –
conclude la nota – l’innalzamento dello scontro, ma non e’
facendo la voce grossa che si da’ spessore a un piano di
risanamento, che e’ invece piccino, poco concludente, dunque
pericoloso per le necessita’ di sviluppo di Alitalia e del
trasporto aereo in Italia”.

News Correlate