venerdì, 16 Aprile 2021

Unionturismo rafforza legame con Sicilia

Per la quarta volta il siciliano Trebastoni confermato alla vicepresidenza nazionale

C'è tanta Sicilia ai vertici nazionali di Unionturismo, l'associazione degli enti locali e aziende del turismo pubblico e privato. Nel corso della riunione in cui sono state rinnovate le cariche statutarie, che si è svolta nei giorni scorsi a Trento, è stata riconfermata per la quarta volta la vicepresidenza, con delega agli enti locali ed alle istituzioni nazionali, a Michelangelo Trebastoni, dirigente responsabile del servizio regionale turistico di Piazza Armerina.
Sempre per la Sicilia, Roberto Rossitto è stato riconfermato presidente della Commissione nazionale alla Cultura, mentre le new entry sono Nicolò Nicolosi, presidente di FareAmbiente per la Sicilia, di Palermo, che è entrato nel Consiglio Nazionale; e Rosalia Giangreco, ricercatrice presso le Università di Catania e la Kore di Enna, nonché coordinatore di FareAmbiente per la provincia di Enna. A quest'ultima, già esperta di Unionturismo nel settore della valorizzazione dei beni culturali, è stata conferita la presidenza della Commissione nazionale Beni e Giacimenti culturali, in cui sono stati nominati anche Mariny Guttilla, associata di Storia dell'Arte moderna presso l'Università di Palermo; Salvo Cannizzaro, ricercatore di Geografia del Turismo presso l'Università di Catania; e Massimo Muglia, docente e direttore del teatro comunale di Agrigento.     

 

News Correlate