sabato, 15 Maggio 2021

Con ‘Blow up’ 45 artisti raccontano Napoli

Dal mese di dicembre i 45 scatti della mostra ‘Blow up – Fotografia a Napoli 1980-1990’ possono essere ammirati nei saloni di Villa Pignatelli. Si tratta di una serie di immagini che raccontano la città sospesa tra scenari in bianco e nero e a colori attraversata da sguardi impavidi di fotografi che ne hanno indagato la luce, i personaggi, i monumenti e i silenzi fantasma.

L’esposizione raccoglie quasi 140 scatti, che derivano dalla ricognizione sugli interventi di artisti italiani e stranieri presenti a Napoli in un decennio vitale. Tra le fotografie in esposizione, quelle realizzate da Lee Friedlander e Gabriele Basilico, Cindy Sherman e Thomas Struth, Luigi Ghirri e Helmut Newton, Robert Mapplethorpe e Jan Saudek, Luciano D’Alessandro e Thomas Ruff, Luciano Ferrara e Antonio Biasiucci.

Infine, in occasione di ‘Blow up’, è stato creato ‘Costellazione ’80’, un percorso virtuale con postazioni multimediali che farà da collegamento tra le collezioni, le mostre e le sezioni museali e di modello per un archivio dell’arte contemporanea a Napoli. La mostra sarà visitabile fno all’8 febbraio (ingresso 2 euro) dalle 10 alle 14 (il martedì resterà chiusa).

News Correlate