Conclusa una tre giorni “storica” a Gaeta

L’evento suggellato da una regata

Si è conclusa con una regata, davanti a migliaia di persone, la xv edizione del “Convegno tradizionalista della fedelissima città di Gaeta”. Mostre, costumi d’epoca, enogastronomia e musica per promuovere turismo e territorio. Il consueto lancio a mare della corona di fiori in memoria dei caduti del 1860-1861 è stato effettuato alla presenza di numerose barche a vela che hanno aspettato la celebrazione per cominciare la regata, organizzata dal presidente del comitato velico di Formia, Tommaso Mesolella. Il percorso enogastronomico, curato da Cat Confcommercio e coordinato da Italo Di Cocco, è stato caratterizzato dalla degustazione di piatti realizzati secondo le antiche ricette, ma anche da nuove sperimentazioni. Questo progetto ha permesso, grazie alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa con l’Unpli, di avere una nutrita presenza di stand dedicati alle pro loco della provincia, che hanno potuto promuovere in maniera integrata tutto il loro patrimonio storico paesaggistico e culturale. L’obiettivo di tale evento è quello di far conoscere il territorio e tutto un comprensorio legato al mezzogiorno. Un intento condiviso dai tanti partner dell’iniziativa che si sono già impegnati per la prossima edizione.

News Correlate