giovedì, 4 Marzo 2021

Roma, permessi elettronici per i bus turistici

Non solo controllo elettronico, ma anche sanzionamento automatico

Permessi elettronici per i bus turistici. Grazie a chip elettronici il comune di Roma pensa di arginare e controllare l’alto numero di GT che ogni giorno invade la città e mette in ginocchio il traffico cittadino. “Il permesso elettronico – spiega l´assessore alla mobilità Sergio Marchi – sarà un sistema evoluto di telepass, in grado di garantire la tracciabilità di ogni bus turistico, proprio come succede con l´Automatic vehicle monitoring, che controlla il percorso e i movimenti dei mezzi pubblici. Grazie a questo sistema di rilevamento, potremo conoscere se i tempi di fermata prescritti dal regolamento solo per far scendere o salire i passeggeri sono rispettati e potremo sapere se i torpedoni sostano abusivamente fuori delle aree individuate dal comune”. Ogni bus gran turismo che chiede il permesso di entrare a Roma sarà dotato di un´apparecchiatura elettronica collegata ad una centrale operativa che consentirà di visualizzare tutti gli spostamenti della flotta turistica. Non solo controllo elettronico, ma anche sanzionamento automatico. Il rilevamento in zona proibita infatti farà scattare subito la multa, come succede ora per le auto che entrano nella ztl senza il contrassegno richiesto.

News Correlate