Genova, Cina pronta ad investire nel porto

Huimin: “Vorremo creare sviluppo del settore di entrambi i Paesi”

I cinesi sarebbero interessati ad investire nel porto di Genova, finanziando una parte delle grandi opere che ridisegneranno, secondo il rivoluzionario progetto di Renzo Piano denominato “l’Affresco”, il waterfront genovese, con nuove banchine al posto dell’attuale aeroporto spostato su un’isola galleggiante al di là della diga foranea. Li Guoyong, direttore generale del Dipartimento dei Trasporti di Pechino, a Genova con una delegazione di undici persone, tra rappresentanti del governo, autorità portuali e compagnie statali, ha spiegato che “prima di potere parlare di investimenti dobbiamo capire quale possa essere il ritorno economico”. La capo delegazione, Wang Huimin, ha spiegato che la Cina ha “una profonda attenzione per il porto di Genova” ed è interessata a conoscere le strutture, il modo di gestione e i progetti di rafforzamento del porto di Genova: “Vorremo discutere – ha concluso – le opportunità offerte nel campo della logistica e cercare un ulteriore slancio per lo sviluppo del settore a favore di entrambi i Paesi”.

News Correlate