martedì, 9 Marzo 2021

Scalo Fano, via libera all’aumento di capitale

Carloni: dopo 30 anni si sblocca un progetto fondamentale

È stata approvata con maggioranza dal consiglio comunale la delibera sull’aumento di capitale da parte del Comune all’interno del Consorzio Fanum Fortunae. Grazie a questa decisione dopo 30 anni si sblocca la vicenda dell’aeroporto fanese. Soddisfatto per il risultato Mirco Carloni, vice sindaco e assessore al turismo che, come membro del consiglio d’amministrazione del Fanun Fortunae, ha avuto l’incarico per conto del Comune di risolvere la questione. “Questa amministrazione – commenta Carloni – è riuscita a portare a termine progetti come aeroporto, porto e terme di Carignano, che per trent’anni erano rimasti bloccati”. L’aumento di capitale deliberato da consiglio era necessario per il potenziamento della struttura aeroportuale dopo che l’Enac aveva messo a disposizione la cifra utile per l’asfaltatura della pista. Il costo complessivo dell’intervento è di 2 milioni di euro: un milione e 400 mila saranno stanziati dall’Enac, 300 mila euro dal Comune e 300 mila dalla Camera di Commercio. Con la nuova pista potranno atterrare a Fano aeroplani a turbo elica e piccoli aeroplani a reazione.

News Correlate