venerdì, 23 Aprile 2021

Superclub, oscar per la ricettività nei Caraibi

Assegnati due riconoscimenti da parte del magazine Caribean World

SuperClubs e il suo fondatore John Issa si aggiudicano due Caribbean World Award, il riconoscimento attribuito dal magazine Caribbean World alle personalità e alle strutture che costituiscono un punto di riferimento per la ricettività di tutto il Caribe. Il 2006 per SuperClubs è un anno che passerà alla storia. Nato nel 1976, il celebre marchio di resorts caraibici celebra quest’anno 30 anni dalla sua creazione e li celebra con i due ambiti riconoscimenti: John Issa è stato premiato come “Premier Hotelier of the Year” per il suo grande contributo perché gli standard dell’ospitalità dei Carabi siano sempre in crescita mentre al marchio SuperClub è andato il premio come “Best Super Inclusive Resort of the Year” per la sua eccellenza e il valore dimostrato. Ad assegnare i titoli, che per il settore alberghiero caraibico sono un po’ gli Oscar della categoria, è il magazine Caribbean World che ormai da 12 anni istituisce annualmente il Caribbean World Award. L’all-inclusive è stato introdotto nel Caribe dallo stesso Issa nel 1976 con il Negril Beach Village in Giamaica (ora Hedonism II). Ciò significa che ogni vacanza con SuperClubs include, ad esempio, tutti i pasti e le bevande, la pratica di ogni attività sportiva compreso il noleggio delle attrezzature e la presenza di un istruttore, l’animazione e la possibilità di celebrare le nozze all’interno del Resort. Una scelta strategica che garantisce al cliente la possibilità di godersi la vacanza minuto per minuto, senza doversi più preoccupare di nulla. E per l’estate del 2008 è prevista l’inaugurazione di un Breezes Resort a Panama, mentre per il 2009 SuperClubs farà il suo ingresso a Rio de Janeiro, la spiaggia più rinomata di tutto il Brasile.

News Correlate