mercoledì, 27 Gennaio 2021

Aea, proteste piloti su fatica solo un pretesto

L’associazione rassicura i passeggeri: in Europa le regole sono sicure

I piloti che nei giorni scorsi hanno protestato contro le norme in materia di limiti di volo e di riposo applicate attualmente in Europa che metterebbero a rischio la sicurezza dei passeggeri, lo hanno fatto “solo per puro interesse personale”. Così l’Associazione delle compagnie aeree europee ha liquidato le rivendicazioni dei sindacati di inizio settimana. Allo stato attuale, spiega l’Aea in una nota, "le regole sui limiti di tempo di volo sono coperte dalla legislazione comunitaria. Le disposizioni sono chiare e riflettono le specificità dei singoli Stati, così come i diversi tipi di operazione. Come tali, esprimono un livello di sicurezza di cui l’Europa può essere giustamente orgogliosa. I sindacati stanno sollevando un problema di sicurezza per promuovere i propri interessi. Vogliono che i piloti che oggi volano in sicurezza, volino meno domani, in modo che siano necessari più piloti per fare la stessa quantità di ore di volo, la promozione da primo ufficiale a capitano sarebbe accelerata, e i sindacati finirebbero per acquisire altri iscritti e quote di adesione di più".

News Correlate