domenica, 28 Novembre 2021

Telefono Blu: disagi in vacanza per 60 mila

Le cause: viaggi truffa, furti, ricettività di scarso livello e sporcizia

Dal primo bilancio dell’associazione dei consumatori per la salvaguardia dei diritti del turista, Telefono Blu Sos Turista, dall’inizio dell’estate, emerge che sono arrivate oltre 10 mila segnalazioni di turisti che denunciano disagi in vacanza o in viaggio. Complessivamente circa 60 mila persone coinvolte, ovvero il 3% in più rispetto allo scorso anno. Il 25% delle chiamate ai centralini riguarda i disagi incontrati dai consumatori con viaggi acquistati in agenzie di viaggio o on line: soprattutto disdette, contratti non rispettati o viaggi truffa. Il 21% riguarda, per le destinazioni interne, la qualità del servizio: ricettività, overbooking, mancanza di contratto, scarsa pulizia, pubblicità non veritiera, furti e raggiri. Il 17% riguarda invece problemi con i mezzi di trasporto. Seguono le emergenze ambientali al 10% (rumori, inquinamenti mare e spiaggia, sporcizia, rifiuti). Il 7% riguarda segnalazioni di prezzi alti ed abusi. Nel complesso, Telefono Blu stima che vadano in fumo ogni anno centinaia di milioni di euro per vacanze rovinate.

News Correlate