giovedì, 15 Aprile 2021

Bondi: l’imprenditore Resca supermanager dei musei

In attesa dell’approvaizone del regolamento, sarà consigliere del ministro

Niente concorso, nessuna personalità internazionale. A sorpresa, è Mario Resca, 63 anni, imprenditore ferrarese con un curriculum fittissimo di incarichi tra il mondo dell’editoria, della finanza e dell’alta moda e anche un lungo passato alla guida di McDonald’s Italia, l’uomo al quale il ministro dei Beni culturali Sandro Bondi ha deciso di affidare la nuova super direzione generale del ministero per i musei e le aree archeologiche. “Resca – ha spiegato Bondi – si occuperà della gestione e dello sviluppo dei musei e delle aree di cultura aperte al pubblico una volta entrato in vigore il regolamento attuativo della riforma del ministero dei Beni culturali". Nel frattempo, sottolinea il ministro, "Resca assumerà il ruolo di consigliere del ministro per le politiche museali, al fine di avviare la sua attività per il rilancio del settore museale nazionale".
In un’intervista pubblicata su Repubblica, Mario Resca spiega di non essersi mai occupato di beni culturali, ma di non considerare questo un problema: "non sapevo nulla di ristorazione e per dodici anni ho guidato la mc Donald’s italiana – sottolinea – Non sapevo niente neanche di gioco e ora dirigo il Casinò di Campione". Per Resca il patrimonio custodito nei musei italiani è una miniera di petrolio a costo zero. Per questo, sottolinea, dovrà attirare in Italia sempre più turismo culturale. Come? “Lavorando sull’immagine, facendo marketing. E facendo circolare le nostre opere nel mondo”.
 
 

News Correlate