lunedì, 28 Settembre 2020

‘Italia è cultura’, a Lucca si riunisce il gotha degli Istituti di cultura italiana

Dal 10 al 12 novembre i principali istituti di cultura italiana si danno appuntamento a Lucca in occasione della 3^ conferenza nazionale ‘Italia è cultura’, organizzata quest’anno al Real Collegio dall’AICI -Associazione delle Istituzioni Culturali Italiane, in collaborazione con il Mibact, con la Regione Toscana, il Comune di Lucca ed il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lucca.   
Tema di quest’anno sarà ‘Gli istituti culturali nella società della conoscenza e dell’informazione’ e prevede un ricco programma di incontri, con la partecipazione dei ministri Dario Franceschini e Stefania Giannini.    

Per Valdo Spini, presidente Aici, “è necessario non solo difendere, ma sviluppare l’azione delle Fondazioni e degli istituti che fanno cultura nel nostro Paese accanto a quelli appartenenti al settore pubblico, e che costituiscono una rete preziosa di iniziativa, di progettazione, di riflessione e di dibattito. Al loro interno, così come nelle riviste di cultura, si strutturano vaste e preziose aree di volontariato culturale. Chiamiamo le nostre conferenze nazionali ‘Italia è cultura’ piuttosto che ‘L’Italia e la cultura’ proprio a significare che la cultura è una componente essenziale della nostra identità. Il fatto che quest’anno la Conferenza venga organizzata insieme al Mibact, ed in particolare con la Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali (DGBIC), viene a ribadire questa importanza. La cultura, se è collegamento con il nostro passato, è anche la matrice dell’innovazione e del progresso”.   

“Gli Istituti culturali rivestono un ruolo fondamentale nel cambiamento e nell’evoluzione del Paese – dice Rossana Rummo, dg Biblioteche e Istituti Culturali – che deve diventare, ora più che mai, l’obiettivo principale da perseguire”.   

News Correlate