lunedì, 8 Marzo 2021

Iberia, a dicembre prevista pesante serie di scioperi

La compagnia, in crisi, non puà accogliere le richieste del personale

Continua il braccio di ferro tra Iberia e i sindacati. Dopo una serie di agitazioni che hanno costretto la compagnia, già in forte crisi finanziaria, ad annullare un totale di 368 voli, ora le rappresentanze sindacali di stewart e hostess del vettore (Cta e Sitcpla) hanno lanciato un appello allo sciopero indetto per il 30 novembre, e per l’1, 2, 14, 15, 16, 17 e 18 di dicembre.
Il personale di bordo protesta contro il rifiuto da parte di Iberia di rinegoziare il contratto collettivo di lavoro e i contenuti del nuovo piano industriale. Inoltre, i sindacati chiedono una rivalutazione del 4,14% dei salari, congelati dal 2005, per gli anni 2008-2009. Dal canto suo Iberia risponde che il suo recente piano industriale, risalente allo scorso 22 ottobre, prevede il blocco della assunzioni fino al 2012, il congelamento degli stipendi per gli anni 2010-2011, il prepensionamento per il personale di bordo che abbia superato i 55 anni di età, misure di messa in cassa integrazione per 200 impiegati a terra ed un taglio alle spese di circa 37 milioni di Euro l’anno nel 2011 e nel 2012.

News Correlate