lunedì, 30 Gennaio 2023

Volotea punta sulla sostenibilità e lancia ‘Voloterra’

Volotea lancia ‘Voloterra’, programma a sostegno della sostenibilità finalizzato ad accelerare il piano di riduzione delle emissioni di carbonio. La low-cost, da sempre in prima linea nella realizzazione di iniziative legate all’ambiente, guarda in avanti e compie così uno step ulteriore nel suo programma di sostenibilità, ponendosi come compagnia aerea all’avanguardia nel percorso verso la definizione di un futuro più green, pulito e sostenibile per l’intero settore Aviation.
Partecipare al programma è semplice: durante la fase d’acquisto, i passeggeri possono donare 2 euro per ogni biglietto aereo, contribuendo così a compensare le emissioni di carbonio del proprio volo.
Volotea aggiungerà ulteriori 2 euro per ciascuna donazione e investirà la somma totale in progetti volti alla mitigazione delle emissioni di CO2. Tali progetti, verificati e certificati secondo i più alti standard internazionali, sono finalizzati a sostenere piani di riforestazione e salvaguardia della foresta, programmi di transizione verso l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile e di trattamento e riciclo dei rifiuti per la produzione di energia all’interno di comunità svantaggiate.
Volotea al momento sta supportando una serie di progetti certificati dal CDM (United Nation’s Clean Development Mechanism) finalizzati a ridurre le emissioni di gas serra, grazie al miglioramento dei sistemi di gestione dei rifiuti animali nella regione di Sonora (Messico). Oltre a contribuire allo svolgimento di queste attività in modo economicamente sostenibile, tali progetti producono altri benefici per l’ambiente con un forte impatto sociale, come l’aumento del tasso di occupazione locale e della manodopera specializzata, l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile e un generale miglioramento della qualità dell’acqua e dell’aria.
“Siamo davvero orgogliosi di annunciare il nostro Programma di Sostenibilità, a riprova del grande impegno che da sempre riserviamo all’implementazione di progetti attenti all’ambiente. Fin dall’avvio delle nostre attività, abbiamo lavorato incessantemente per ridurre il più possibile le emissioni di C02, a partire dalla strategia di proporre voli diretti e senza sprechi di carburante tra città poco servite dalle altre compagnie – ha affermato Gloria Carreras, ESG Director di Volotea. In 10 anni, non abbiamo mai smesso di investire in iniziative volte all’ecosostenibilità. Adesso Volotea è cresciuta e così anche l’impatto che, come compagnia aerea, può avere: con questo programma puntiamo a fare un passo ulteriore, accelerando il percorso verso la creazione di un settore dell’Aviation sempre più pulito e sostenibile, in vista di un futuro a zero emissioni”.
Fin dalla sua fondazione nel 2012, Volotea ha realizzato più di 50 azioni improntate alla sostenibilità, grazie alle quali ha ridotto di oltre il 41% la sua impronta di carbonio per chilometro passeggero. Mentre si lavora sullo sviluppo di tecnologie alternative in grado di disegnare un futuro a zero emissioni per il settore Aviation, nel 2021 Volotea ha iniziato a compensare il 5% delle sue emissioni totali di CO2 nell’atmosfera e aumenterà la percentuale di compensazione di carbonio del 5% ogni anno, fino a raggiungere il 25% della sua impronta di carbonio nel 2025. Nel 2022, la compagnia aerea introdurrà carburanti sostenibili per alimentare i propri aeromobili e collaborerà con i settori manifatturiero e industriale affinché questi carburanti – attualmente di difficile accessibilità – possano essere sviluppati e diffusi su larga scala nel più breve tempo possibile. A sostegno della transizione ecologica, inoltre, Volotea sta lavorando a un ambizioso progetto finalizzato allo sviluppo del primo aeromobile 100% elettrico, che verrà certificato per il volo entro il 2024.
Volotea è diventata un vettore full Airbus nel 2021, grazie al rinnovo di una parte della sua flotta con aeromobili del produttore europeo. La compagnia è stata così in grado di incrementare la sua offerta a livello di network, grazie ad aeromobili con una maggiore capacità di trasporto e con un raggio di volo più lungo. Volotea collega oltre 100 città di medie dimensioni e capitali europee, operando voli diretti che consentono al vettore di ridurre i tempi di volo e il consumo di carburante. Sempre nell’ottica di aumentare l’efficienza, oltre il 90% dei voli operati da Volotea connettono città che non possono essere collegate tra loro via treno o automobile in meno di 6 ore, mentre il tasso medio di riempimento dei posti a bordo degli aeromobili del vettore si attesta tra il 90% e il 95%. Volotea, infine, riveste un ruolo particolarmente importante nel garantire la connettività delle isole europee con la terraferma: il 65% della sua offerta è dedicata ai collegamenti da e verso isole come Sardegna, Sicilia, Corsica, Maiorca e molte altre.

News Correlate