venerdì, 3 Dicembre 2021

Alitalia, ex sindacalista indagato per insider trading

Il fatto si riferisce al piano Cimoli del 2006

L’ex segretario del sindacato dei trasporti Snaut Pietro Zannoni è indagato per insider trading dalla procura di Roma, secondo quanto dichiarato da lui stesso, nell’ambito di un’inchiesta avviata dopo la pubblicazione di un atto della Deutsche Bank riguardante la cessione delle quote obbligazionarie di proprietà del ministero del Tesoro dal 28% al 19% come previsto dal piano di riordino finanziario e industriale dell’ex amministratore delegato di Alitalia, Giancarlo Cimoli. Il documento entrò in possesso del sindacato Snaut. Gi accertamenti, affidati al pm Rodolfo Sabelli, partirono anche su sollecitazione dello stesso ministero in seguito ad alcune operazioni di investimento sospette nel titolo Alitalia. L’ex segretario dello Snaut ha annunciato anche che sarà sentito a settembre come testimone dal pm Stefano Rocco Fava nel quadro degli accertamenti disposti recentemente per fare luce sulle sensibili variazioni del titolo Alitalia anche in seguito alle vicende che hanno caratterizzato la gara per l’aggiudicazione della società; gara poi fallita il 18 luglio con il ritiro di Air One.

News Correlate