venerdì, 5 Marzo 2021

Canoni demaniali, Fitto tranquillizza i balneari

Il ministro all’assemblea generale: in tempi brevi soluzione in finanziaria

Aggiornare il concetto di ‘fiduciari dello Stato’ alla luce della direttiva Bolkstein che impedisce il rinnovo automatico delle concessioni demaniali: questo il grido d’allarme lanciato dalle imprese balneari italiane, le quali significativamente hanno scelto la loro Prima Assemblea Generale per sollecitare Parlamento e Governo a trovare una soluzione. E nell’occasione non è mancata la risposta del Governo, il quale, per bocca del ministro per i Rapporti con le Regioni Raffaele Fitto, ha disegnato una exit strategy che tiene conto dell’urgenza dei tempi e della pressione esercitata da Bruxelles. Davanti a una platea di 5 mila operatori e numerosi sindaci, Fitto ha tranquillizzato i titolari delle concessioni in scadenza entro fine anno: "auspico che in tempi brevi si possa identificare una soluzione opportuna da inserire nella Finanziaria", ha spiegato. "Una soluzione temporanea di questo tipo ci consentirebbe di affrontare più serenamente la procedura d’infrazione europea". D’altro canto, ha ricordato, "il ministro per le Politiche Comunitarie Andrea Ronchi sta monitorando la discussione in sede europea per poter avere il via libera a una proroga di maggior respiro". Nel corso dei prossimi 3 mesi, ha spiegato ancora il ministro, verrà realizzata una riforma del regime delle concessioni, e su questo fronte "il governo, che punta a realizzare una proroga di 5-6 anni, sta predisponendo un’intesa istituzionale tra Stato e Regioni in grado di individuare una soluzione complessiva", capace anche di prevedere "percorsi successivi per la valorizzazione degli investimenti realizzati finora dalle imprese". Soddisfatti a metà gli organizzatori dell’Assembela unitaria, la Sib-Confcommercio e la Fiba-Confesercenti. "Seguiremo con la dovuta attenzione – hanno spiegato i presidenti delle due organizzazioni, Riccardo Borgo e Vincenzo Lardinelli – la sequenza degli atti e dei provvedimenti affinché le aspettative dell’Assemblea si traducano in fatti concreti e nei tempi promessi. La speranza è quella di poter affrontare la prossima stagione estiva con una rinnovata fiducia".

News Correlate