lunedì, 19 Aprile 2021

Città d’arte, Rutelli: “Studieremo il mordi e fuggi”

Il vicepremier: “Una risposta scientifica al sovraffollamento turistico”

L’Osservatorio per il Turismo, istituito con la scorsa finanziaria, studierà l’impatto del turismo ‘mordi e fuggi’ per valutarne l’incidenza, in particolare nelle città d’arte. E’ la soluzione avanzata ieri a Firenze dal vice premier Francesco Rutelli per dare “una risposta non occasionale”, ma “permanente e scientifica” al problema del sovraffollamento dei centri turistici. “Bisogna trovare un meccanismo che funzioni – ha dichiarato Rutelli, al termine dell’incontro con il sindaco di Firenze, Leonardo Domenici – e il nostro impegno è di trovare una soluzione entro il 2007”. Il questo modo il ministro ha fatto intuire che per Firenze potrebbero arrivare risorse per far fronte ai costi che produce il turismo ‘mordi e fuggi’. Il problema del reperimento di fondi per le città d’arte era stato sollevato dallo stesso Domenici dopo che era stata cancellata la norma relativa alla tassa di soggiorno dalla Finanziaria.

News Correlate