mercoledì, 8 Dicembre 2021

Enit: Italia in crescita anche nel 2007

In forte crescita i russi. Tornano i tedeschi ora diretti nelle città d’arte

L’Italia si conferma una meta in crescita tra i turisti di tutto il mondo. Lo dicono i dati provvisori Istat, secondo cui il 2006 è sta una grande annata per il Belpaese sulla scena internazionale, con un +9,4% degli arrivi e un +7,1% delle presenze. E anche quest’anno il turismo internazionale continua a dare segnali di continuità. Il trend evidenziato dall’Ufficio Italiano Cambi, di un incremento del 5,5% degli arrivi e di una diminuzione della spesa degli ospiti dell’1,5%, nel periodo gennaio-giugno 2007, è confermato dai risultati dell’indagine condotta dall’Enit presso gli Uffici all’estero, per un primo bilancio della stagione estiva. Le indicazioni più positive provengono dal mercato russo dove la crescita costante del numero dei visti rilasciati fa prevedere il raggiungimento di un milione di arrivi a fine anno. “Gli ospiti russi – afferma il presidente dell’Enit, Umberto Paolucci – hanno una grande ammirazione per le nostre tradizioni culturali ma apprezzano molto anche la nostra enogastronomia locale e il made in Italy in generale, il fascino e l’eleganza nel campo della moda oltre che il bel clima mediterraneo”. Secondo Paolucci, “l’Italia ha recuperato “l’amore” pure dei turisti tedeschi che forse affollano meno le nostre spiagge ma si muovono anche verso le città d’arte approfittando dei voli low cost”. “Siamo ottimisti sul fatto che da settembre fino a dicembre sarà molto elevata l’affluenza degli stranieri nelle nostre città d’arte – aggiunge il direttore generale, Eugenio Magnani – e ciò potrà concorrere a realizzare un bilancio 2007 di buona tenuta. Puntiamo sullo straordinario cartellone di eventi, che si può considerare unico al mondo poiché oltre ad offrire in ognuno dei nostri centri di turismo un programma intenso di cultura ed evasione, consente agli ospiti stranieri di appagare ogni tipo di stimolo, per la varietà delle manifestazioni, permettendo una proficua utilizzazione del tempo libero e di straordinaria soddisfazione emozionale”.

News Correlate