mercoledì, 21 Aprile 2021

Iata: l’88% dei passeggeri sceglie l’e-ticket

L’indagine: cresce anche l’uso di choschi self-service

L’88% dei passeggeri preferisce i biglietti elettronici a quelli cartacei. Lo rileva un’indagine della Corporate Air Travel Survey 2007 presentata da Iata. Dalla ricerca emerge che i passeggeri apprezzano il contributo delle nuove tecnologie nel rendere più semplici le operazioni di viaggio. Su un campione di 2.665 passeggeri intervistati, quasi 9 su dieci hanno detto di preferire l’e-ticket perché “non devo portare il biglietto al check-in” (71%); “ricevo subito la conferma del mio biglietto elettronico via e-mail” (64%); “posso accedere al mio biglietto elettronico ovunque ed in qualsiasi momento” (49%); “la ricevuta di prenotazione arriva per posta elettronica” (34%). I risultati dell’indagine indicano inoltre che i passeggeri utilizzano sempre di più i chioschi self-service di uso comune. La possibilità di effettuare il check-in più velocemente e in qualunque momento è tra le più apprezzate (31%). Infine, circa il 43% degli intervistati ha stampato da sé il biglietto negli ultimi 12 mesi e il 97% di essi si è dichiarato soddisfatto. Altri metodi alternativi di check-in, come il telefono cellulare o gli sms, devono ancora raggiungere un uso diffuso anche se la maggioranza degli intervistati ha dichiarato di non vedere ostacoli nel loro utilizzo. “Vantaggi preziosi per i passeggeri – ha affermato Giovanni Bisignani, amministratore delegato e direttore generale della IATA – non processi complicati e carta superflua: questa è la premessa essenziale del programma Simplifying the Business della IATA. Con la conversione totale dei biglietti cartacei in elettronici le compagnie aeree otterranno un risparmio annuale di 3 miliardi di dollari”.

News Correlate