martedì, 20 Aprile 2021

L’Italia apre la porta all’America Latina

Il vice ministro degli Esteri, Di Santo, in visita nella Repubblica Dominicana

Dopo la Spagna, l’Italia si candida a diventare un’altra porta d’ingresso in Europa per America Latina e Caraibi. Almeno stando alla dichiarazione del vice-ministro degli Esteri con delega per l’America Latina, Donato Di Santo, che nel corso della sua visita ufficiale nella Repubblica Domenicana, ha affermato: “Madrid è la porta principale però noi vogliamo che si apra un’altra porta dall’America Latina e i Caraibi, e questa può essere Roma”. Da sei mesi al potere, il governo Prodi cerca di riprendere un ruolo importante nelle relazioni, nella cooperazione con l’America Latina. Appena arrivato a Santo Domingo, proveniente dall’isola di Antigua e da Washington, Di Santo ha partecipato a un convegno sul turismo responsabile, etico e sostenibile. “L’Italia, nonostante i suo scarsi mezzi – ha affermato ancora Di Santo – può essere utile per questa sfida”. Oltre che col presidente dell’isola, Leonel Fernandez, Di Santo si incontrerà con membri della camera di commercio dominico-italiana, con autorità del ministero degli Esteri, e con Ong italiane.

News Correlate