mercoledì, 3 Marzo 2021

Paolini chiede al Governo attenzione per i borghi

Pietracamela, Monte Isola e Corinaldo i Borghi più Belli del 2007

Inserire nella prossima finanziaria una norma che riconosca la validità dei Borghi più Belli d’Italia. E’ la proposta che il coordinatore nazionale degli assessori al Turismo e vicepresidente dell’Enit, Enrico Paolini, ha annunciato di voler portare all’attenzione del vice premier Francesco Rutell, durante l’ultima delle due giornate dell’assemblea del Club dei Borghi più Belli d’Italia, a Pescocostanzo. In pratica, si tratterebbe di proporre lo studio di una norma che preveda agevolazioni fiscali a favore delle imprese che investono in questi territori, per valorizzare e rafforzare interventi ecosostenibili a tutela del valore storico e architettonico dei borghi. Quindi Paolini ha annunciato l’istituzione di un coordinamento nazionale degli assessori regionali al Turismo che si occuperà delle esigenze del Club dei Borghi più Belli, incontrando direttamente i vertici dell’associazione. Nel corso dell’incontro sono stati comunicati i vincitori dei Borghi più Belli dell’anno: per i piccoli borghi fino a 1.000 abitanti il riconoscimento è andato a Pietracamela (Teramo); per quelli da 1.000 a 5.000, a Monte Isola (Brescia), e per i grandi borghi, sopra i 5.000 abitanti, a Corinaldo (Ancona).

News Correlate