domenica, 11 Aprile 2021

Sib, Borgo: “La Finanziaria ci penalizza”

Rimangono irrisolte le questioni su canoni demaniali e libero accesso

“La Finanziaria non risolve i due problemi degli imprenditori balneari: canoni demaniali e libero accesso”. Ad affermarlo è Riccardo Borgo, presidente nazionale del Sindacato Italiano Balneari (Sib), aderente a Confcommercio. La scarsa conoscenza dei problemi, secondo Borgo, avrebbe impedito “di trovare un giusto equilibrio nel metodo di calcolo demaniale”. La legge, inoltre, non modifica la norma sull’uso della battigia “che rimane esclusivamente di libero transito”. E questo, secondo il presidente del Sib, potrebbe causare discussioni con i cittadini che “credono di avere acquisito diritti di libero uso assolutamente inesistente”. “Abbiamo cercato di dimostrare che, senza nulla togliere al sacrosanto diritto di chi vuole raggiungere le spiagge libere o la battigia, – continua – già da tempo possibile sull’intera costa italiana, si poteva riaffermare meglio questo principio senza rischiare di compromettere la serenità dei clienti degli stabilimenti balneari, aumentare in maniera esponenziale i problemi di ordine pubblico, la sicurezza in mare, il disordine e la confusione rischiando così di dequalificare l’offerta turistica e l’immagine delle imprese. Sono problemi che vanno affrontati al più presto – conclude – per evitare che si apra un contenzioso con Regioni e Comuni che devono incassare i canoni demaniali e inutili discussioni per l’uso delle spiagge”.

News Correlate