martedì, 2 Marzo 2021

Dubai Word cede per 2 mln l’hotel W di New York

Il controllo passa a LEM Mezzanine che continuerà a far funzionare l’albergo

Dubai World inizia a perdere pezzi. La prima vittima della crisi della società araba è l’hotel W a Manhattan, il cui controllo è stato ceduto, attraverso un’asta di pignoramento, a LEM Mezzanine per 2 milioni di dollari: un prezzo decisamente inferiore ai 285 milioni di dollari sborsati nel 2006 da Istithmar, la divisione di private equity di Dubai World, per mettere le mani sul prestigioso e trendy hotel della Grande Mela. Nell’ambito dell’accordo raggiunto, LEM si assumerà anche i 212 milioni di dollari di debito. L’addio a W fa aumentare i timori per le altre proprietà di Dubai World, che a New York controlla anche gli alberghi Mandarin oltre al Jumeirah Essex House (noto per la sua terrazza che affaccia su Central Park) e Knickerbrocker (albergo nel quale fu inventato il Martini cocktail). "Siamo soddisfatti di aver assunto il controllo di W New York Union Square – osserva LEM -. Nonostante il recente rallentamento dell’industria alberghiera, e il default che ha portato all’asta odierna, siamo ottimisti sul futuro. W è un marchio eccellente e questo albergo è situato in una delle posizioni migliori di New York. La nostra intenzione è quella di assicurare che l’hotel continui a funzionare correttamente e bene e sia pronto a godere di tutti i benefici di ogni futuro ripresa del mercato".

News Correlate