martedì, 20 Aprile 2021

8 metropoli europee chiedono intervento Ue su regolamentazione Airbnb

Otto grandi città europee si appellano all’Ue affinché riveda con “urgenza” la regolamentazione in vigore sugli affitti di breve termine in stile Airbnb. In una dichiarazione congiunta, i comuni di Parigi, Bordeaux, Amsterdam, Vienna, Bruxelles, Berlino, Monaco di Baviera e Barcellona si rivolgono all’esecutivo comunitario chiedendo “una nuova direttiva sul commercio elettronico per garantire una evoluzione più equilibrata degli affitti turistici” di breve termine.

L’appello arriva dopo che la Corte di Giustizia europea ha rigettato il ricorso presentato dall’associazione francese degli albergatori contro Airbnb Ireland che, secondo i ricorrenti, svolge un’attività di agente immobiliare senza essere titolare della licenza richiesta, violando così la legge transalpina.

News Correlate