lunedì, 15 Agosto 2022

I cinesi tornano a viaggiare, spostamenti interni a +153%

I cinesi hanno effettuato 2,36 miliardi di viaggi all’interno del loro Paese nella prima metà del 2021, in aumento del 153% rispetto allo stesso periodo del 2020, secondo quanto si legge in un resoconto pubblicato dalla China Tourism Academy (CTA). Le entrate del turismo domestico ammontano a 1.950 miliardi di yuan (circa 301 miliardi di dollari) durante questo periodo, in crescita del 208% rispetto all’anno precedente.
L’industria del turismo del Paese ha visto un recupero veloce nella prima metà del 2021. I viaggi domestici e le entrate turistiche avevano recuperato rispettivamente circa il 77% e il 70% rispetto al livello della prima metà del 2019. Sia i turisti che gli imprenditori hanno mostrato una forte fiducia. Secondo la CTA, l’83,6% dei residenti intervistati si sono dichiarati disposti a viaggiare nel terzo trimestre, una cifra pressoché uguale a quella del periodo precedente al Covid-19, e il 78% degli imprenditori delle compagnie di viaggio intervistati nutrono fiducia nel mercato turistico nella seconda metà del 2021. Il resoconto prevede che il Paese registri circa 2,6 miliardi di viaggi domestici e 2.240 miliardi di yuan di entrate turistiche per la seconda metà del 2021, ovvero rispettivamente l’88% e il 76% del livello dello stesso periodo del 2019.

News Correlate