lunedì, 25 Gennaio 2021

Novità a Bit: riflettori sui city-break con Bit 4 Cities

Il segmento rappresenta ormai il 40% dei pernottamenti in Europa

Non si arresta la crescita del fenomeno dei city break, le vacanze brevi a medio raggio nelle città europee e non solo. Nel decennio 1995-2005 il totale dei pernottamenti stranieri nelle città europee è cresciuto del 56,7%, con una media del 4,5% annuo. Media che raddoppia, però, negli anni 2004 e 2005, quando lo short break nei centri cittadini conosce il boom, parallelamente all’esplosione dei collegamenti low cost. Una tendenza che la situazione economica dell’ultimo anno ha contribuito ad accentuare. Ecco perché anche la Bit ha deciso di affrontare il fenomeno con un’area dedicata, Bit 4 Cities, tra le novità dell’edizione 2010.
“Secondo i dati dell’Ipk World Travel Monitor – sottolinea Corrado Peraboni, ad di Fiera Milano Expocts che organizza Bit – oggi i city break rappresentano il 40% del volume totale dei pernottamenti in Europa e il 20% delle entrate derivanti dal turismo internazionale. Inoltre il 58% del totale dei pernottamenti è catturato da una top ten di grandi città, di cui fanno parte anche Roma e Milano. A Bit 4 Cities faremo incontrare i key player della domanda e offerta territoriale, in uno spazio pensato per favorire incontri di business mirati”.
Bit 4 Cities è collocata nel padiglione 4 “The World”, dedicato all’offerta internazionale, e la sua formula facilita il business immediato con l’intermediazione, attenta a commercializzare nuovi pacchetti turistici flessibili, fruibili l’intero arco dell’anno, in linea con la crescente domanda di vacanze per un pubblico sempre più esigente e dà la possibilità di promuovere nuove mete presso il pubblico dei viaggiatori.

News Correlate