venerdì, 16 Aprile 2021

I TO italiani al Connect Travel Marketplace in Florida

Giunge alla sua 3^ edizione ‘Connect Travel Marketplace’, incontro internazionale per TO di tutto il mondo interessati al prodotto del Nord America, USA, Canada e Caraibi, tenutosi a Kissimmee in Florida.

Oggi la situazione altalenante del numero di arrivi complessivi negli USA dipende da una molteplicità di fattori: Coronavirus, la recessione economica, il clima politico interno negli Stati Uniti, le tensioni internazionali inerenti il commercio e la Brexit. I viaggi verso e negli Stati Uniti sono cresciuti del 2.4% tra dicembre 2018 e dicembre 2019, consolidando 10 anni consecutivi di espansione. Gli arrivi internazionali nel solo mese di dicembre 2019 hanno avuto un leggero incremento (0.8%), il secondo unico dopo gli ultimi sette mesi del 2019. Sempre a dicembre il Congresso ha fatto il passo importante verso la promozione internazionale nel riconfermare i programmi di marketing di Brand USA – come ha affermato il presidente e CEO della U.S. Travel Association, Roger Dow aggiungendo che la spesa del turismo internazionale é vitale per ridurre il deficit nel commercio e garantire la buona salute dell’economia americana.
L’Italia sembra mantenere circa l’1% di incremento di visitatori, la Spagna brilla nel panorama europeo con il 7% d’incremento, mentre il Giappone registra una tendenza in forte aumento, nazione leader in Asia per l’outbound verso gli USA. Brand USA ha colto l’occasione per proiettare in anteprima il nuovissimo film appena lanciato ‘Into America’s Wild’ prodotto da MacGillivray Freeman in collaborazione con Brand USA, presentato da Expedia e United Airlines e narrato da Morgan Freeman.

Con l’hashtag ‘Powered by Passion’ Connect Travel ha addirittura offerto per l’edizione del 2020 l’intervento di uno speaker d’eccezione quale Barack Obama, 44° presidente degli Stati Uniti, simbolo di una leadership che é riuscita a salvare un’economia, a ridar vita all’industria americana dell’auto, a riformare il sistema sanitario nazionale per ulteriori 20 milioni di cittadini americani e ad indirizzare il paese verso la rotta di un’energia pulita per il futuro. Molti altri traguardi sono stati raggiunti, ma certamente la sua presenza sul palco di Connect Travel Market é stata di grande ispirazione ai più, sostenuta da sponsor d’eccezione quali Travel Leaders Corporate, Detroit Metro Convention & Visitors Bureau, Visit Tampa Bay.

Connect Travel Market ha visto la partecipazione di 18 TO italiani giunti da varie città: l’esordio del mercato italiano a questa fiera che abbraccia molteplici mercati mondiali, seppur contenuta. La caratteristica di Connect Travel Market é la sua dimensione equilibrata, gli appuntamenti mirati e selezionati in anticipo, ed i costi sostenibili per chi intenda aggiornarsi direttamente sul campo e aprirsi a nuove opportunità. Quest’anno circa 200 i buyer internazionali e oltre 250 i supplier americani. È stata un successo per tutti i partecipanti – invitati dal rappresentante italiano di Connect Travel Market, la società milanese Thema Nuovi Mondi – che hanno potuto accedere a incontri con partner americani che difficilmente frequentano eventi di maggior portata quali ad esempio IPW. Un’occasione quanto mai utile per stringere nuovi contatti e diversificare la propria offerta turistica sia in campo alberghiero, così come per attrattive e destinazioni, escursioni e servizi.
Non sono mancati intrattenimenti offerti da Blue Man Group e dagli Universal Studios. Per il futuro l’organizzazione Connect Travel prevede nuovi format, ancor più mirati ed indirizzati a selezionare ulteriormente la geografia statunitense con un’alta qualità di supplier. www.themasrl.it

News Correlate