mercoledì, 28 Ottobre 2020

Cuffie in fiamme sul volo Pechino-Melbourne; da Australia allerta batterie  

Si era addormentata al suono della musica del suo smartphone su un volo da Pechino a Melbourne quando è stata svegliata dal rumore di un’esplosione. Per capire cosa fosse successo si è subito sfilata gli auricolari e ha scoperto che l’esplosione era più vicina di quanto pensasse. A prender fuoco erano state proprio le sue cuffie che subito dopo si sono squagliate. L’incidente, riporta la Bbc, è successo circa un mese fa ad una donna australiana che ha riportato bruciature sul volto e sulle mani.

La marca e il modello degli auricolari non sono stati rivelati dall’Autorità australiana per i trasporti che ha messo in guardia i passeggeri pubblicando un manuale per l’uso di batterie e alimentatori. Le cuffie non sono gli unici dispositivi elettronici a rischio esplosione. Il problema nel corso degli anni ha interessato le batterie, spesso non originali, di diversi smartphone. L’ultimo caso è quello che nell’autunno scorso ha portato Samsung a ritirare dal mercato il Galaxy Note 7.

News Correlate