lunedì, 29 Novembre 2021

Incendi in Grecia, Astoi: nessuna disdetta da italiani

Anche il gruppo Alpitour conferma: soltanto richiesta di informazioni

Nessuna disdetta dagli italiani partiti con i viaggi organizzati alla volta della Grecia. “Gli italiani presenti in Grecia – spiega Alberto Corti, direttore dell’Astoi – sono circa 30 mila ma la maggior parte di essi si trova nelle isole, lontano dal fronte degli incendi. I tour della Grecia classica – prosegue Corti – non li organizziamo in agosto, per l’eccessivo caldo, e per questo il 99% dei nostri clienti si trova lontano dal fronte del incendi. Se poi la situazione dovesse modificarsi, valuteremo cosa fare”. Secondo Corti, il problema potrebbe riguardare i viaggiatori individuali, frequenti nel Peloponneso, che partono in nave o in aereo e, una volta sul posto, prendono in affitto case private o alloggiano in campeggi. “I voli dei viaggi organizzati dai tour operator aderenti ad Astoi – conclude Corti – sono partiti regolarmente anche in questo ultimo fine settimana appena trascorso”. Anche il gruppo Alpitour conferma che non è giunta alcuna richiesta di annullamento per i viaggi prenotati in Grecia, semmai richieste di informazioni. “Nelle aree del Peloponneso colpite dagli incendi – spiega il responsabile dell’Ufficio relazioni esterne – non avevamo clienti nelle aree direttamente coinvolte. La zona per noi ha interesse prevalentemente per i tour e in questi giorni i nostri clienti si trovavano in altre zone della Grecia continentale. Per le prossime partenze i programmi di viaggio sono rimasti al momento invariati, salvo naturalmente eventuali recrudescenze del fenomeno”. Per quanto riguarda il turismo balneare, Alpitour commercializza alcuni alberghi a Capo Sunio ed Eretria. “Le località in cui sono situati i nostri hotel – conclude l’ufficio relazioni esterne – non sono state interessate dagli incendi e i clienti hanno proseguito regolarmente la loro vacanza”.

News Correlate