martedì, 13 Aprile 2021

Quality Group chiuderà il 2008 con un +10%

In estate è stato boom per i viaggi in Usa, Medio Oriente e Giappone

Quality Group dovrebbe chiudere il 2008 in linea con le aspettative. “Se escludiamo dal conteggio la Cina, per la quale siamo rimasti praticamente fermi durante tutto il periodo delle Olimpiadi e paesi come la Birmania, che si sta riprendendo molto lentamente dopo il passaggio dell’uragano nel maggio scorso – spiega Marco Peci, direttore commerciale dell’operatore – prevediamo di chiudere il 2008 con un +10% e un totale di passeggeri di circa 36.000/37.000”.
Sulle singole destinazioni, durante la scorsa estate il TO ha registrato un aumento del 50% per i viaggi negli Stati Uniti e un + 30% per il Medio Oriente. “Ma abbiamo registrato anche un + 20% del Giappone – aggiunge Peci – una destinazione che si sta vendendo molto bene, anche per i viaggi di nozze in continua richiesta”. In crescita del 5,21% l’Africa (nello specifico +34% per Tanzania e del Kenya) e del 9% Messico e Perù. Raddoppiate le presenze in Indocina, vale a dire Vietnam, Laos, Cambogia e Thailandia mentre da gennaio a settembre l’India è aumentata dell’1,18%. “In realtà – osserva Peci – è una destinazione che viene venduta soprattutto durante il nostro inverno e quindi ci aspettiamo performance più interessanti nei prossimi mesi. Infine, anche la Malaysia ha avuto un buon successo sia per quanto riguarda i gruppi sia gli individuali e per il prossimo anno verrà ampliata ulteriormente la programmazione”.
Per quanto riguarda le novità nei confronti della rete agenziale, Quality Group ha introdotto oltre al sistema di pagamento classico factoring, anche Mediofactoring, consentendo alla maggior parte delle agenzie di viaggi di accedere a un sistema di pagamento automatizzato. Inoltre il Consorzio continua a puntare sulla formazione per le adv con un fitto calendario di workshop in tutt’Italia, iniziato in ottobre, e a una serie di educational in partenza per Malesia, Birmania, Cina e Iran, oltre che a bordo delle navi della Cruising World, Crystal Cruises e Sea Cloud.
 

News Correlate