giovedì, 26 Novembre 2020

Tui taglia 8 mila posti di lavoro ma punta a ‘reinventare l’estate’

Tui Group annuncia un pesante piano di ristrutturazione causa emergenza coronavirus con un previsto taglio di 8000 posti di lavoro e del 30% dei costi. La holding, che al momento – inclusa la compagnia aerea omonima e le strutture alberghiere controllate – impiega nel mondo 70.000 persone, ha di fatto congelato il business negli ultimi mesi. Ma ha incassato un prestito da 1,8 miliardi di euro garantito dallo Stato tedesco come forma di sostegno. Per la prima metà del 2020 ha indicato in bilancio perdite per 845,8 milioni di euro, annunciando tuttavia l’intenzione di iniziare a riaprire alcuni resort e hotel in Germania “nei prossimi giorni” e di puntare a “reinventare” un’offerta parziale di vacanze estive possibili per questa imminente stagione segnata ancora dalla pandemia.

News Correlate