sabato, 23 Gennaio 2021

A Genova presentata meganave ‘Oasis of the seas’

Viste le dimensioni da record, porti italiani potrebbe non riuscire ad ospitarla

Trecentosessanta metri di lunghezza, 65 di larghezza, 5.400 passeggeri oltre a 2165 membri di equipaggio, 2706 camere di cui 1956 con balcone, 16 ponti e 7 quartieri, due palestre di roccia e il primo parco galleggiante, con piante di bamboo che superano i 7 metri di altezza. Sono i numeri da record di Oasis of the seas, la nave più grande del mondo (220 mila tonnellate di stazza contro le 130-150 mila delle più grandi attuali) che Royal Caribbean ha presentato a Genova. La meganave, costruita in Finlandia, farà il suo viaggio inaugurale il 5 dicembre. "La scelta di presentare Oasis of the Seas a Genova – ha detto il presidente e Ceo di Royal Caribbean International Adam Goldstein – è una conferma della centralità del mercato italiano nel panorama crocieristico internazionale. A Genova abbiamo avuto un grande successo con Navigator of the Seas, l’anno prossimo raddoppieremo le toccate di questa nave per far conoscere la nave alla regione e per far conoscere la regione ai nostri crocieristi". Ma, viste le dimensioni di Oasis of the Sea è difficile pensare che possa toccare i porti mediterranei (home port sarà Fort Lauderdale, in Florida). Goldstein comunque si dichiara possibilista. "Non avevamo mai pensato di portare neanche Navigator of the Seas in Italia, per le sue dimensioni, ma laddove le infrastrutture lo permettono e la clientela lo vorrà, noi porteremo le nostre navi. Anche a Genova, perché no, se le strutture, ovviamente, lo permetteranno". Possibilista, in questo senso, il presidente di Stazioni Marittime Filippo Schiaffino che si dice pronto ad accogliere questa nave, sopratutto quando sarà pronta la nuova banchina da 340 metri.

News Correlate