domenica, 19 Maggio 2024

Caos voli: guasto in Gran Bretagna e maltempo alle Baleari

Aerei cancellati e in ritardo. Nella giornata di ieri gli aeroporti italiani ed europei sono andati in tilt a causa del blocco dello spazio aereo inglese dovuto ad un guasto informatico che ha colpito i sistemi di controllo del traffico.
L’intoppo è stato riparato a metà pomeriggio, secondo l’annuncio ufficiale, ma ha limitato per buona parte del giorno le capacità operative delle torri di controllo del Regno. Il risultato è stato devastante per schiere di passeggeri, bloccati a lungo o addirittura costretti a rinunciare al viaggio.
A rendere noto per primo il disservizio era stato un messaggio diffuso in mattinata su X (ex Twitter) dalla compagnia
locale scozzese Loganair; seguito a ruota dalla pioggia di denunce di viaggiatori coinvolti e quindi dalle allerte
all’utenza di vettori di primo piano quali British Airways, easyJet o Ryanair. Infine sono giunte le conferme dell’autorità britannica del traffico aereo (Nats) e di quella europea (Eurocontrol), la quale ha fatto riferimento a un serio problema “al sistema di elaborazione dei dati di volo” nel Regno.
Nats aveva predisposto immediatamente un regime di restrizioni su decolli e atterraggi, a tutela della sicurezza.
Non senza precisare che vari team d’ingegneri erano “al lavoro” d’urgenza per determinare le causa dell’accaduto e rimettere le cose a posto “nel più breve tempo possibile”.
I ritardi e le cancellazioni si sono comunque andati accumulando col passare delle ore. Abbattendosi dapprima su alcuni scali inglesi minori, per poi allargarsi ai sei aeroporti londinesi (inclusi i due maggiori, Heathrow, hub leader in Europa, e Gatwick), nonché a quelli di Dublino e Cork, nella Repubblica d’Irlanda, e di Belfast, in Irlanda del Nord.
Male anche alle Baleari, dove il forte vento, con raffiche oltre 120 chilometri orari, provocato enormi disagi a migliaia di turisti, tra i quali tanti italiani, bloccati negli aeroporti in seguito alla cancellazione di oltre 120 voli.
Stamattina il traffico aereo è tornato regolare ma restano ancora disagi gravi, tenuto conto che la tormenta ha colpito
proprio nei giorni del grande rientro di migliaia di turisti al termine delle vacanze.
La Farnesina ha fatto sapere che, attraverso il console a Barcellona, sta prestando assistenza alle centinaia di connazionali ancora bloccati. “Il consolato generale è in contatto con la compagnia aerea interessata dai disguidi per provvedere al tempestivo inserimento dei connazionali sui primi voli disponibili, mentre alcuni sono già riusciti a lasciare Palma di Maiorca”, ha spiegato il ministero degli Esteri.

News Correlate