venerdì, 23 Aprile 2021

Ferrovie/2 consumatori contro l’aumento delle tariffe

Codacons e Federconsumatori: “Aumenti del tutto ingiustificati”

Non si sono fatte attendere le reazioni agli aumenti delle tariffedecisi dalle Ferrovie dello Stato. Il presidente del Codacons, Carlo Rienzi ha già annunciato il ricorso al Tar. “Gli aumenti resi noti oggi dalle Ferrovie sono del tutto ingiustificati e verranno impugnati dinanzi al Tar del Lazio per impedirne l’attuazione”. “Diffidiamo il Ministro dei Trasporti a non concedere aumenti, in quanto manca qualsiasi tipo di presupposto alla loro autorizzazione. La qualità del servizio è peggiorata nel tempo, i treni sono fatiscenti, in ritardo e spesso sovraffollati, mentre gli stipendi e le buone uscite dei manager delle FS sono sempre elevatissimi – spiega Rienzi -. Le Ferrovie inoltre hanno ricevuto ingenti fondi dalla Finanziaria del Governo. Tutti motivi per cui ogni aumento tariffario è impensabile e del tutto ingiustificato, e lo dimostreremo dinanzi al Tar del Lazio”. A Rienzi fa eco Rosario Trafiletti, presidente di Federconsumatori, “gli aumenti decisi dalle Ferrovie non ci piacciono proprio per nulla, dovrebbero essere cancellati”. Per Trafiletti la soluzione si dovrebbe trovare in un piano di riorganizzazione e risparmi “il necessario processo di riorganizzazione delle ferrovie – prosegue Trefiletti – avrebbe dovuto trovare le risorse, nella fase attuale, solo attraverso un intervento della proprietà, che in questo caso è lo Stato, nonché attraverso il superamento di sprechi e di inefficienze all’interno dell’azienda. Solo dopo si sarebbe potuto discutere di un adeguamento delle tariffe anche in relazione ai costi ed ai prezzi realizzati a livello europeo”.

News Correlate