sabato, 27 Febbraio 2021

Fs, arriva il bando per l’acquisto di 50 treni AV

I produttori internazionali avranno tre mesi di tempo per rispondere

L’attesissimo bando per l’acquisto di 50 super-treni per l’alta velocità – commessa del valore di 1,2 miliardi di euro – alla fine è arrivato. Sono partite ieri, infatti, dopo mesi di annunci "a brevissimo", le lettere di Ferrovie dello Stato all’indirizzo dei maggiori produttori internazionali invitandoli a formulare le migliori offerte per il treno alta velocità del futuro. Alle lettere, firmate dall’ad di Trenitalia Vincenzo Soprano, le aziende avranno tre mesi di tempo per rispondere. Il bando dei super-treni muove certamente l’interesse dei maggiori gruppi. In pole position, la canadese Bombardier con AnsaldoBreda (Finmeccanica), che ha già manifestato la volontà di partecipare alla maxigara, Siemens e Alstom. I costruttori dovranno però fare un salto di qualità rispetto ai loro prodotti più evoluti. Il treno voluto dall’ad Mauro Moretti, il quale auspica che "a vincere sia un’impresa italiana", non sarebbe infatti attualmente sul mercato; il numero uno ha infatti più volte parlato di "un treno modernissimo, in grado di surclassare i pur ultratecnologici convogli giapponesi. I primi treni non arriveranno però prima di due anni, per completare la commessa, dal momento della firma del contratto, ci vorranno circa 36 mesi, omologazione compresa. Il lancio della nuova gara anticipa di due settimane l’apertura al pubblico, il 13 dicembre, dell’intera linea Alta velocità da Torino a Salerno. Il 5 dicembre, l’inaugurazione ufficiale con il presidente del consiglio.

News Correlate