giovedì, 21 Gennaio 2021

In Usa tracollo dei passeggeri che viaggiano in treno

Per la prima volta in sette anni la flessione si aggira sul 5%

E’ crisi per le ferrovie americane: per la prima volta in sette anni, il numero dei passeggeri è sceso del 5,4% nell’anno fiscale 2008-2009 che si è chiuso lo scorso 30 settembre rispetto all’esercizio precedente. Il motivo della flessione? Secondo gli esperi il calo dei viaggi di lavoro. In particolare, i passeggeri fra Boston e Washington sono calati dell’8,7%, con l’Acela Express, il servizio veloce, in calo dell’11%.

News Correlate