lunedì, 25 Gennaio 2021

É possibile viaggiare senza emettere CO2? La risposta di Sailsquare

 

Viaggiare senza emettere CO2 è un’utopia. Ma è possibile ridurre l’impronta di carbonio nell’ambiente limitando i viaggi in aereo e adottando nuovi comportamenti nel modo di progettare le vacanze: più locali, più lente, più durevoli e, soprattutto, più autentiche. Lo rivela Sailsquare, la piattaforma leader in Europa per i viaggi in barca a vela, che ha promosso uno studio per confrontare le emissioni di CO2 dei principali mezzi di trasporto.

Muoversi a piedi o in bicicletta è, senza dubbio, il modo più ecologico per viaggiare ma non è realistico pensare che si andrà a piedi o in bicicletta nel luogo di vacanza prescelto. La stessa considerazione vale per l’avventura transatlantica di Greta Thunberg: ecologica e sostenibile, ma difficilmente praticabile e, soprattutto, non è pensabile che diventi un’alternativa all’aereo. “L’esperienza di Greta, però, ci permette di fare una riflessione più ampia sul modo di concepire le vacanze per limitarne l’impatto sull’ambiente e scoprire un modo di viaggiare più locale, più lento, più sostenibile, più responsabile e, sicuramente, più autentico “, ha commentato Riccardo Boatti, CMO e Founder di Sailsquare .

É preferibile scegliere il treno, l’autobus o il car sharing, soprattutto a fronte di brevi distanze. L’Osservatorio di Sailsquare mostra come i viaggi in barca a vela siano 6 volte più ecologici rispetto a un traghetto e 18 volte di più rispetto a una nave da crociera.

Il basso impatto ambientale è rafforzato dal fatto che, “all’interno di una barca a vela si crea una sorta di micro-società, che si basa sul rispetto e sulla condivisione delle risorse idriche, sull’uso parsimonioso dell’energia, sulla preferenza accordata, nel momento dei pasti, a prodotti freschi e locali. Le risorse devono essere utilizzate con moderazione e questo impone comportamenti virtuosi e semplici – spegnere le luci, non rimanere per ore davanti allo schermo di un cellulare – che, pensandoci, sarebbe molto facile replicare anche sulla terraferma” ha aggiunto Francesca Ellisse, Communication Manager di Sailsquare.

Le emissioni di CO2 non si limitano al mezzo di trasporto usato per andare in vacanza ma riguardano anche viaggi e attività svolte in loco: da qui è assolutamente evidente come l’auto non sia la migliore alternativa per fare vacanze responsabili. É quindi consigliabile camminare o spostarsi in bicicletta per brevi distanze oppure sfruttare i trasporti locali per itinerari più lunghi.

 

www.sailsquare.com

News Correlate