martedì, 26 Ottobre 2021

Activeitaly, nuova realtà del turismo attivo e sostenibile

A poco più di due mesi dalla sua nascita, la nuova rete di imprese dedicata al Turismo Attivo e Sostenibile si presenta al pubblico in occasione del TTG in programma a Rimini che ha destinato uno spazio più ampio al mondo dell’outdoor, nell’area ‘BE ACTIVE’. ‘ActiveItaly’ parteciperà con un proprio stand e un’agenda fitta di appuntamenti, e si presenterà agli operatori del settore nell’arena dedicata.

ActiveItaly è composta al momento da più di 25 TO del settore del turismo attivo e sostenibile (cicloturismo, trekking, arrampicata, barca a vela, ecc.) ed è aperta all’adesione di tutti gli operatori che vorranno aggiungersi, per rafforzare le sinergie e far crescere il settore.

L’idea di collaborazione è nata nella primavera 2020, dalla necessità di ripensare insieme al futuro e a come ripartire durante e dopo l’emergenza sanitaria che ha causato un danno senza precedenti in questo settore. ActiveItaly si propone come referente per rilanciare un mercato che risulta strategico per il futuro del turismo in Italia. Il solo settore del cicloturismo, secondo un indagine Isnart-Unioncamcamere, ha generato nel 2019 quasi 55 milioni di pernottamenti, corrispondenti al 6,1% del totale del settore turismo, generando una spesa complessiva di 4,7 miliardi di euro, pari al 5,6% del totale, di cui 3 miliardi generati dalla componente internazionali dei turisti.

“Ma non si tratta solo di ragioni quantitative – spiega Monica Malpezzi Price, presidente di Active Italy – ma anche qualitative. Il turismo attivo e sostenibile è un’ottima alternativa sia per affrontare la crisi sanitaria in corso, perché permette facilmente il distanziamento sociale, sia per affrontare la durissima crisi ambientale che siamo chiamati a fronteggiare a livello planetario”.

News Correlate