martedì, 7 Dicembre 2021

Cts, il last minute non tira più neppure tra i giovani

Tra le mete più gettonate il mare Italia e le capitali europee

Anche per i giovani non è più tempo di last minute. Secondo un test condotto nel mese di agosto su 1.000 giovani di età compresa tra i 18 e i 34 anni sul sito edu.pattichiari.it e realizzato in collaborazione con il Cts, il Centro turistico studentesco e giovanile, nel 35,6% dei casi si prenota con almeno 3 mesi di anticipo mentre solo il 23,7% opta per le offerte last minute. Tra le mete più ambite, al primo posto il mare in Italia con il 31,8% delle preferenze, seguito dalle destinazioni europee con il 27,4%. Riscuotono un buon successo anche Asia, Africa e Oceania che complessivamente rastrellano il 23% delle preferenze. Il viaggio estivo costa per la metà dei giovani un terzo dei loro risparmi. Il mezzo di pagamento più usato resta il denaro contante (54,8%) mentre il 26,7% si orienta verso l’uso della carta di credito e l’11,9 verso il Bancomat. Infine per sostenere le spese di due settimane di vacanza la maggior parte dei giovani porta con sé 500 euro in contanti. Normalmente, però, si tende a pagare in anticipo sia i mezzi di trasferimento sia l’alloggio. Solo il 21,5% opta per una vacanza all-inclusive.

News Correlate