venerdì, 26 Febbraio 2021

Federterme: riordino settore e detraibilità dell’iva

Così il presidente Jannotti Pecci in audizione al Senato

 Piena attuazione della legge di riordino del settore termale, detraibilità ordinaria dell’iva sugli investimenti, promozione all’estero da parte dell’Enit dell’offerta termale italiana e la concreta attuazione delle privatizzazioni delle aziende ancora in mano pubblica. Questi i problemi del settore termale che il presidente di Federterme-Confindustria, Costanzo Jannotti Pecci, ha esposto nel corso di un’audizione di fronte alla commissione Industria, commercio e turismo del Senato. L’audizione rientra nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla condizione competitiva delle imprese industriali italiane, avviata nell’autunno 2008. Federterme ha fornito alla Commissione anche uno stato dell’arte aggiornato del sistema termale italiano, che conta 380 imprese, in 170 comuni e 20 regioni, con 16.000 addetti diretti e oltre 60.000 indiretti.

News Correlate