domenica, 11 Aprile 2021

Per crociere 2009 difficile e Costa lancia promozioni

Riduzione prezzi, abolizione supplemento carburante e più flessibilità

Nessun danno per il 2008 dalla crisi economica al settore crocieristico, dove le prenotazioni avvengono con largo anticipo, ma il 2009 sarà difficile, soprattutto sul fronte dei prezzi. La previsione è di Pier Luigi Foschi, presidente e amministratore delegato di Costa Crociere, la maggiore compagnia europea, che controlla anche il marchio tedesco Aida e quello spagnolo Iberocruceros. "Per ora riscontriamo un ritardo delle prenotazioni – ha detto Foschi – ma non escludiamo una flessione". Per questo Costa lancerà nei prossimi giorni una campagna commerciale improntata all’ottimismo, con riduzione dei prezzi, abolizione del supplemento carburante e molta flessibilità nelle prenotazioni senza pagare penali in caso di ripensamento. Foschi ha sottolineato la solidità della compagnia, che nella classifica di Mediobanca è tra le prime cento società italiane per fatturato ed al dodicesimo posto per redditività. Tutti gli impegni presi la costruzione delle cinque nuove navi entro il 2012 sono coperti da finanziamenti già acquisiti.

News Correlate