venerdì, 16 Aprile 2021

Bluvacanze in educational, oltre 150 adv a bordo di MSC Grandiosa

Oltre 150 adv hanno partecipato all’educational che il Gruppo Bluvacanze ha organizzato a bordo di MSC Grandiosa dal 21 al 28 febbraio. Nel più rigido rispetto dei protocolli anti Covid, la Direzione Generale del Gruppo ha organizzato incontri one-to-one per approfondire le caratteristiche del Progetto Gold e illustrare agli adv presenti quale lavoro di riorganizzazione dei processi aziendali è stato svolto in questi mesi.
“Abbiamo voluto incontrare gli agenti per spiegare loro personalmente come tutte le nuove iniziative commerciali che stiamo intraprendendo andranno ad aumentare il valore della formula dell’Associazione in Partecipazione – spiega Claudio Busca, direzione generale leisure Gruppo Bluvacanze – Come ho sempre sottolineato, vogliamo dare maggiore valore al ruolo della distribuzione e il modello dell’AIP è, sul mercato, quello più in grado di migliorare la performance in modo significativo nel rapporto costi/ricavi”.

La formula dell’Associazione in Partecipazione di Bluvacanze si basa su un’organizzazione aziendale solida che permette agli associati di concentrarsi esclusivamente sulle vendite delegando le questioni burocratiche alla sede. È  presente un ufficio con il significativo nome ‘family office’, composto da 11 persone che funge da punto di riferimento quotidiano su tutte le questioni relative al backoffice agenziale in grado di fornire assistenza su tutte le necessità dell’associato: “Siamo l’unica realtà della distribuzione turistica ad aver sviluppato con successo questa formula che si basa su uno stretto rapporto tra sede e agenzie non solo per le questioni burocratiche ma anche commerciali, amministrative e legali. L’agenzia può contare su una risorsa diretta che lavora in sede per supportare l’associato e risolvere le sue problematiche”, sottolinea Busca.

La Direzione Generale ha voluto anche dare uno sguardo al future discutendo con gli associati quale sarà il ruolo della distribuzione organizzata nei prossimi mesi. C’è grande voglia di ripartire da parte di tutte le agenzie del network, ma le incognite verso un graduale ritorno al business sono ancora molte: “Sul calendario ho cerchiato il mese di aprile come cruciale per la prima ripartenza del settore in termini di prenotazione – conclude Claudio Busca dal palco di MSC Grandiosa – Purtroppo, però, tra gli aiuti economici che arrivano a singhiozzo, i voucher che stanno andando a scadenza e la mancata apertura di corridoi turistici è una ripartenza sempre di più ad ostacoli per tutto il settore”.

News Correlate